Occhi su Giove


EDIZIONE 2018   EDIZIONE 2017   EDIZIONE 2016   EDIZIONE 2015  

 

Occhi su Giove, dove curiosità, fascino e scoperta si fondono per dar vita ad una serata unica, durante la quale la scienza si fa a portata di mano. Studenti, ricercatori e professori guidano il pubblico alla scoperta del mondo della fisica e dell'astronomia con conferenze, esperimenti, spettacoli, dimostrazioni scientifiche, tutte gratuite. Al Dipartimento di Matematica e Fisica tutti gli Occhi su Giove e sulla scienza. Partecipa anche tu!

 

Edizione 2017

 

Venerdí 9 Giugno 2017 dalle 20:00 fino a mezzanotte il Dipartimento di Matematica e Fisica dell'Università degli Studi Roma Tre apre le porte alla città per l'evento Occhi su Giove dove la curiosità, il fascino e la scoperta si fondono per dar vita ad una serata unica, durante la quale la scienza diventa a portata di mano. Studenti, ricercatori e professori guidano il pubblico alla scoperta del mondo della fisica e dell'astronomia con conferenze, esperimenti, spettacoli, dimostrazioni scientifiche e tante attività interattive.

 

L'evento è in collaborazione con la Sezione INFN di Roma Tre e l'Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali di Roma (INAF-IAPS), e si svolge in Via della Vasca Navale 84 e la partecipazione è gratuita.

 

Le prenotazioni sono consigliate SOLO per alcune attività, tutte le altre sono libere e andranno avanti a ciclo continuo fino a mezzanotte. Le prenotazioni saranno aperte a partire dal 7 Giugno 2017 ore 10:00.

 

LA PRENOTAZIONE DECADE 10 MINUTI PRIMA DELL'INIZIO DELL'ATTIVITÀ, I POSTI SARANNO RIASSEGNATI AI PRESENTI.

 

TELESCOPI
E MOSTRE
SPETTACOLI ATTIVITÀ INTERATTIVE CONFERENZE
Osserva e scopri i corpi celesti insieme a noi Guarda con i tuoi occhi Vieni a toccare
la scienza con mano
Scopri la fisica raccontata dai protagonisti

 

 

INFORMAZIONI UTILI

 

fisicaorienta@uniroma3.it 0657337294

 

COME ARRIVARE SOCIAL
#GioveRM3
 
COMUNICATO
STAMPA
LOCANDINA
.

 

 

 

 

CERCA GLI EVENTI PIÚ ADATTI AI BAMBINI!!!

 

 

PROGRAMMA

 

TELESCOPI E MOSTRE

 

OSSERVAZIONI AL TELESCOPIO
E. Bernieri, W. Perconti e S. Capretti
[Astrogarden] ore 20:30 - 24:00
Il giardino del Dipartimento verrà oscurato per l'occasione per consentire a ciascuno di osservare nelle migliori condizioni Giove e gli altri corpi celesti visibili con telescopi e ad occhio nudo.

 

E SE GIOVE...
Speak Science e IAPS-INAF
[Ingresso] ore 20:00 - 24:00
Una passeggiata tra Giove e le sue lune principali, grazie ad uno spettacolare modello di 3 metri del pianeta gassoso.

 

LET'S GO TO MARS
Speak Science e IAPS-INAF
[Stanza 57 - Piano terra] ore 20:00 - 24:00
Let's go to Mars è un'applicazione per smartphone, tablet e PC con cui atterrerai su Marte, esplorerai la sua superficie, costruirai una base permanente che ospiterà i tuoi colleghi in arrivo, potrai catalogare e analizzare campioni marziani e soprattutto affronterai tutte le difficoltà e i pericoli che ti aspettano sul Pianeta Rosso. Presta sempre molta attenzione ai tuoi livelli di ossigeno e di energia o fallirai la missione!
Descrizione del Videogioco

 

ATTIVITÀ INTERATTIVE

 

PHYSICS FOR KIDS AND MORE
G. Schirripa e i ragazzi dell'Alternanza Scuola Lavoro
[Cortile lato Astrogarden] ore 20:00 - 24:00
Verranno presentati alcuni semplici esperimenti di Fisica adatti ai bambini/ragazzi e a tutti coloro che hanno la curiosità dei bambini. Alcuni degli esperimenti, realizzati con materiali "poveri" nascono dalle attività di Alternanza Scuola Lavoro e possono facilmente essere replicati/rivisitati in autonomia sia a casa che in attività scolastiche.

 

SPAZIO-TEMPO
A. Postiglione
[Cortile lato Astrogarden] ore 20:00 - 24:00
Tiene insieme le galassie, muove stelle e pianeti e domina l'intero Universo curvando spazio e tempo. La gravità è una delle forze più affascinanti in natura. Scopriamola insieme!

 

VEDERE L'INVISIBILE
L. Santopadre e S. Cicia
[Cortile lato Astrogarden] ore 20:00 - 24:00
I nostri occhi possono vedere solo una minima parte di quello che ci circonda. Guardare l'Universo nelle onde radio, nei raggi X o nei raggi Gamma, ha permesso di osservare e capire oggetti e fenomeni nuovi. Grazie ad una termocamera, un sensore in grado di rilevare gli infrarossi, "guarderemo" il calore e la temperatura.

 

GIOVE IL GIGANTE A COLORI: LABORATORIO PER I PIÙ PICCOLI
R. Carini
[Aula C - Piano Terra] dalle 20:15 alle 21:30 - dai 4 ai 10 anni PRENOTAZIONE
I bimbi alla scoperta del gigante del Sistema Solare e...ci sarà da "sporcarsi" le mani!

 


L'OTTICA ALL'OPERA
M. Barbieri
[Cortile lato Astrogarden] ore 20:00 - 24:00
Piccoli esperimenti per capire come funziona la luce e come facciamo a usarla.

 

LUCE, FOTOGRAFIE E ARTE
B. Cosciotti, E. Mattei e S. Lauro
[Cortile lato Astrogarden] ore 20:00 - 24:00
"La fotografia è un'arte...anzi è più che un'arte, è il fenomeno solare in cui l'artista collabora con il Sole".
Come gli scacchi o la scrittura la fotografia è una questione di scelta tra una serie di possibilità, solo che, nel caso della fotografia, il loro numero non è finito, ma infinito... Ciò che rende la fotografia una strana invenzione è che le sue materie prime principali sono la LUCE e il TEMPO. Con una lente e una scatola da scarpe è possibile costruire una "Macchina Fotografica" con la quale i bambini, divertendosi, potranno familiarizzare con questi apparecchi e sperimentare alcune importanti leggi dell'ottica.
Non solo, vi faremo anche scoprire come è semplice far apparie un ologramma e un metodo low cost per intrappolare la luce!

 

FRAMMENTI DI CIELO.....
P. Aloe
[Stanza F - Primo piano] ore 20:00 - 24:00
Meteoriti: dove le troviamo? Come si riconoscono? Sarà possibile osservare al microscopio e toccare i campioni di meteoriti dell'Università.

 

VISITA AL LABORATORIO DI ANALISI DELLE SUPERFICI
L. Tortora, P. Biocca, F. Fiori, L. Miccolis, E. Lupo
[Punto di raccolta] durata circa 25 minuti - PRENOTAZIONE ore 22:30
Definizione di materia vivente, studio (allo stereo-microscopio) di materiale extraterrestre, differenza tra materiali organici ed inorganici.

 

RIVELATORI DI PARTICELLE
D. Orestano
[Stanza 108 - Primo Piano] ore 20:00 - 24:00
La storia della fisica delle particelle elementari inizia dall'osservazione delle particelle che costituiscono la materia ordinaria intorno a noi e di quelle meno ordinarie che vengono copiosamente prodotte nelle interazioni dei raggi cosmici primari negli strati alti dell'atmosfera. Sono state così scoperti il positrone, il muone, il pione, le particelle strane... Osserviamo insieme i segnali che ci consentono di rivelare il passaggio continuo di queste particelle che a decine ci attraversano in ogni secondo.

 

GIOCANDO CON L'ACQUA
M. Gianfelice ed E. Francucci
[Cortile lato Astrogarden] ore 20:00 - 24:00
Esperimenti interattivi, dedicati a un pubblico di tutte le età, realizzati con oggetti di uso quotidiano.

 


SPETTACOLI

 

IL PLANETARIO DI ASTROGARDEN - dai 6 anni
Speak Science
[Ingresso] PRENOTAZIONE Turni (durata 20 minuti): 20:15 - 21:00 - 21:45 - 22:30 - 23:15
Alla scoperta del Sistema Solare e dell'Universo all'interno della cupola del Planetario del Dipartimento. I primi tre spettacoli sono indicati per i bambini.

 

L'UNIVERSO CALDO E VIOLENTO
[Aula C - Piano Terra] PRENOTAZIONE Turni (durata 40 minuti): 22:00 - 23:00
Documentario sull'astrofisica delle alte energie e sugli eventi più violenti dell'Universo.

 

CARTONI SPAZIALI
ESA - Space for Kids
[AULA A - Primo piano] ore 20:00 - 21:00
Esplora il Sistema Solare con Paxi, Rosetta e Philae.

 

CONFERENZE (con prenotazione)

 

AULA B [Piano terra]

 

  • ► ore 20:30 "Da Galileo a Juice: viaggio nell'imprevedibile mondo delle lune ghiacciate di Giove" - PRENOTAZIONE durata 40 minuti.
    Elena Pettinelli
    Le quattro lune più grandi di Giove sono state osservate per la prima volta da Galileo nel 1610 e da lui chiamate "satelliti medicei" in onore di Cosimo II de' Medici. Questi satelliti hanno peculiari caratteristiche, che li rendono particolarmente interessanti per lo studio della vita al di fuori del nostro pianeta. Fatta eccezione per Io, il satellite mediceo più vicino a Giove e vulcanicamente il più attivo di tutto il sistema solare, le altre tre lune sono coperte da una spessa crosta ghiacciata al di sotto della quale e probabile, soprattutto per Ganimede ed Europa, che si nasconda un oceano di dimensioni planetarie. In questo seminario si discuterà delle scoperte effettuate dalle sonde spaziali che fino ad ora hanno visitato il sistema di Giove e della futura missione dell'ESA, JUICE, dedicata principalmente allo studio di questi satelliti.
  •  

     

  • ► ore 21:30 "Meccanica quantistica: le meraviglie del possibile" - PRENOTAZIONE durata 40 minuti.
    Vittorio Lubicz
    La meccanica quantistica ha compiuto 90 anni e rappresenta indiscutibilmente la teoria di maggior successo di tutta la fisica. Eppure, una sua soddisfacente interpretazione ancora oggi ci sfugge. La conferenza sarà un breve viaggio nella meccanica quantistica e nei suoi misteri, quelli che abbiamo capito e anche quelli che ancora non abbiamo capito.
  •  

  • ► ore 22:45 "Dipingere l'informazione" - PRENOTAZIONE durata 40 minuti.
    Ilaria Gianani
    Quando si dipinge un quadro bisogna far attenzione a quali colori scegliere affinché chi osserva possa capire il messaggio che si vuole comunicare. Inviando un messaggio in fibra ottica bisogna avere la stessa accortezza e scegliere il colore di tutte le particelle di luce (i fotoni) che mandiamo. Se però potessimo comunicare con un fotone solo alla volta potremmo utilizzare le sue proprietà quantistiche e trovare nuovi modi per scambiare informazione. Come si dipinge un quadro con un solo fotone? Lo scopriremo parlando del progetto europeo QCUMbER.
  •  

AULA A [Primo Piano]

 

  • ► ore 21:00 "C'è vita nello Spazio?" - PRENOTAZIONE durata 40 minuti.
    Luca Tortora
    C'è vita lì fuori, nello spazio? Capiremo insieme quali strumenti ha l'uomo a disposizione per capire se siamo soli nell'Universo.

     

  • ► ore 22:00 "Caccia ai buchi neri" - PRENOTAZIONE durata 40 minuti.
    Andrea Marinucci
    Un percorso alla scoperta di questi oggetti misteriosi. Dai buchi neri più piccoli e più vicini a noi fino a quelli ai confini dell'Universo: i buchi neri supermassivi.
  •  

 

Edizione 2016

 

Venerdí 13 maggio 2016 dalle 19:00 a mezzanotte il Dipartimento di Matematica e Fisica dell'Università degli Studi Roma Tre apre le porte alla città per l'evento Occhi su Giove: in collaborazione con la Sezione INFN di Roma Tre e l'Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali di Roma (INAF-IAPS), propone una serata dedicata a Giove, all'Astronomia e alla Fisica. L'evento si svolge in via della Vasca Navale 84 e la partecipazione è gratuita.

 

Le attività della serata si svolgeranno anche in caso di pioggia ad esclusione delle osservazioni al telescopio.

 

TELESCOPI
E MOSTRE
VISITE AI LABORATORI ATTIVITÀ INTERATTIVE CONFERENZE
Osserva e scopri i corpi celesti insieme a noi Entra in prima persona nel mondo della ricerca Vieni a toccare
la scienza con mano
Scopri la fisica raccontata dai protagonisti

 

 

Scarica la LOCANDINA

 

INFORMAZIONI UTILI

 

fisicaorienta@uniroma3.it 0657337294

 

COME ARRIVARE COME PRENOTARSI
 
SOCIAL
#GioveRM3
  COMUNICATO STAMPA
 
MAPPA DELLE ATTIVITÀ QUESTIONARIO VALUTATIVO

 

 

 

 

 

CERCA GLI EVENTI PIÚ ADATTI AI BAMBINI!!!

 

 

PROGRAMMA

 

TELESCOPI E MOSTRE

 

OSSERVAZIONI AL TELESCOPIO
E. Bernieri, T. Bosco, W. Perconti, S. Di Filippo e S. Capretti
[Astrogarden] ore 20:00 - 24:00
Il giardino del Dipartimento verrà oscurato per l'occasione per consentire a ciascuno di osservare nelle migliori condizioni Giove e gli altri corpi celesti visibili con telescopi e ad occhio nudo.

 

A CACCIA DI COMETE E ASTEROIDI
Speak Science
[AULA 109 - Primo piano] ore 19:00 - 24:00
La mostra segue le orme di due missioni spaziali in volo (Rosetta dell'ESA e Dawn della NASA), utilizzando le loro ultime scoperte per raccontare la scienza dei corpi minori del Sistema Solare.

 

CARTONI SPAZIALI
ESA - Space for Kids
[AULA A - Primo piano] ore 19:00 - 20:00
Esplora il Sistema Solare con Paxi, Rosetta e Philae.

 

 

 

ATTIVITÀ INTERATTIVE

 

CORRELAZIONE OTTICA E OSSERVAZIONI CON INFRAROSSI
G. Schirripa
[Cortile lato Astrogarden] ore 20:00 - 24:00
Verrà presentato un semplice sistema che utilizzando luce coerente e correlazione ottica riesce ad individuare i modi di vibrazione di una membrana piezoelettrica. In contemporanea, con l'uso di telecamere sensibili alla radiazione infrarossa, si mostrerà come è possibile visualizzare "immagini" sottostanti strati di vernice/colore.

 

GIOVE - IL GIGANTE E LE SUE LUNE
[Aula 57 - Piano terra] ore 19:00 - 24:00
Una mostra interattiva sul pianeta più grande del Sistema Solare con tante curiosità tutte da scoprire.

 

GIOCANDO CON L'ACQUA E LA LUCE
M. Gianfelice. I. Lucarini, I Schiesaro e A. Paolucci
[Aula H (Stanza 108) - Primo piano] ore 19:00 - 24:00
Esperimenti interattivi, dedicati a un pubblico di tutte le età, realizzati con oggetti di uso quotidiano.

 


LA TERRA E LA LUNA
B. Cosciotti
[Aula F - Primo piano] ore 19:00 - 24:00
Avete mai fatto girare la Terra? Volete capire perché la Luna è dispettosa e ci mostra sempre la stessa faccia? E le stagioni? Allora vi aspetto con il Tellurio di Roma Tre per darvi le risposte a queste ed a tante altre curiosità!

 

FRAMMENTI DI CIELO.....
P. Aloe
[Stanza 74 - Primo piano] ore 19:00 - 24:00
Meteoriti: dove le troviamo? Come si riconoscono? Sarà possibile osservare al microscopio e toccare i campioni di meteoriti dell'Università.

 

....E DI TERRA
Gruppo Mineralogico Romano
[Aula G - Primo piano] ore 19:00 - 24:00
Osservazione guidata al riconoscimento di minerali, rocce e meteoriti.

 

OSSERVIAMO I RAGGI COSMICI
D. Orestano
[AULA 2 - Piano terra] ore 19:00 - 24:00
La storia della fisica delle particelle elementari inizia dall'osservazione delle particelle che costituiscono la materia ordinaria intorno a noi e di quelle meno ordinarie che vengono copiosamente prodotte nelle interazioni dei raggi cosmici primari negli strati alti dell'atmosfera. Sono state così scoperti il positrone, il muone, il pione, le particelle strane... Osserviamo insieme i segnali che ci consentono di rivelare il passaggio continuo di queste particelle che a decine ci attraversano in ogni secondo.

 


PIANETI IN UNA STANZA - dai 6 ai 12 anni
Speak Science e A. Postiglione
[Stanza 29 - Piano terra] ore 19:00 durata 40 minuti - PRENOTAZIONE.
Ci sono tanti modi per guardare l'Universo. I telescopi, le immagini, i video. E poi c'è "Pianeti in una stanza", il monitor sferico dell'INAF-IAPS, che fa comparire i pianeti proprio lì, davanti agli occhi, dove si possono guardare le superfici, i dettagli, i colori. Scopri il Sistema Solare come non l'hai mai visto!

 

ALLA SCOPERTA DI GIOVE
Speak Science e L. Giacomini
[Stanza 29 - Piano terra] dalle ore 20:00 alle 24:00 turni di durata 25 minuti - PRENOTAZIONE.
Giove, il gigante del Sistema Solare: un pianeta dai mille misteri scientifici, ma anche di incredibile bellezza, con le sue mille sfumature e le oltre 60 lune, tutte diverse e affascinanti. Grazie a "Pianeti in una stanza", il monitor sferico dell'INAF-IAPS, vediamo apparire davanti a noi il gigante gassoso in tutta la sua imponenza e scopriamo insieme le sue lune, le sue incredibili aurore, le missioni che lo stanno studiando e i tanti fenomeni collegati al pianeta.

 

VISITE AI LABORATORI

 

LABORATORIO DI RICERCHE OPTOMETRICHE
P. A. Russo, R. Bandoni, M. P. Mazzoni. D. Pietroni - Dipartimento Di Scienze
[Punto di raccolta 1] durata 25 minuti - PRENOTAZIONE.
L'Optometria nata nel 1886, si fonda sul concetto che la visione è una funzione a cui partecipa la totalità dell'organismo. L'optometrista è il professionista che esamina il processo visivo nei suoi aspetti funzionali, comportamentali e cognitivi con materiali oggettivi e soggettivi, avvalendosi delle leggi dell'ottica fisica, della fisiologia oculare, dell'optometria e di tutti i mezzi strumentali che l'evoluzione tecnico-scientifica mette a sua disposizione.
Il suo scopo è di indagare, determinare, realizzare e fornire qualsiasi compensazione ottica delle ametropie, prevenendo, ove sia possibile, anche attraverso la rieducazione visiva, l'insorgenza di turbe visive, con lo scopo di migliorare l'efficienza della visione globale.
La visita in laboratorio permetterà di conoscere alcuni aspetti di questa scienza della visione, verificandone alcune funzionalità con apparecchiature di alta tecnologia.

 

LABORATORIO DI ANALISI DELLE SUPERFICI
L. Tortora
[Punto di raccolta 2] durata circa 25 minuti - PRENOTAZIONE.
Definizione di materia vivente, studio (allo stereo-microscopio) di materiale extraterrestre, differenza tra materiali organici ed inorganici.

 

CONFERENZE (con prenotazione)

 

AULA B [Piano terra]

 

  • ► ore 20:00 "Da Galileo a Juice: viaggio nell'imprevedibile mondo delle lune ghiacciate di Giove" - PRENOTAZIONE durata 40 minuti.
    Elena Pettinelli
    Le quattro lune più grandi di Giove sono state osservate per la prima volta da Galileo nel 1610 e da lui chiamate "satelliti medicei" in onore di Cosimo II de' Medici. Questi satelliti hanno peculiari caratteristiche, che li rendono particolarmente interessanti per lo studio della vita al di fuori del nostro pianeta. Fatta eccezione per Io, il satellite mediceo più vicino a Giove e vulcanicamente il più attivo di tutto il sistema solare, le altre tre lune sono coperte da una spessa crosta ghiacciata al di sotto della quale e probabile, soprattutto per Ganimede ed Europa, che si nasconda un oceano di dimensioni planetarie. In questo seminario si discuterà delle scoperte effettuate dalle sonde spaziali che fino ad ora hanno visitato il sistema di Giove e della futura missione dell'ESA, JUICE, dedicata principalmente allo studio di questi satelliti.
  •  

     

  • ► ore 21:00 "Viaggio nel tempo della fisica - e nella fisica del tempo" - PRENOTAZIONE durata 40 minuti.
    Vittorio Lubicz
    Cosa è il tempo? E come la sua struttura è legata a quella dello spazio e alla materia? Un breve viaggio nel tempo della fisica (e nella fisica del tempo), dal "tempo assoluto" di Newton al "tempo elastico" di Einstein, per discutere non solo cosa sappiamo del tempo ma anche quello che ancora non capiamo.
  •  

  • ► ore 22:00 "La grande storia del piccolo neutrino" - PRENOTAZIONE durata 40 minuti.
    Davide Meloni
    Rivivremo insieme le fasi che hanno portato alla teorizzazione prima e alla scoperta sperimentale poi del neutrino e ne analizzaremo le principali proprietà fisiche.
  •  

AULA C [Piano Terra]
  • ► dalle 19:00 alle 20:30 "Terra-Luna: laboratorio per i più piccoli" - dai 6 ai 12 anni PRENOTAZIONE durata 90 minuti.
    Roberta Carini
    Un'ora e mezza alla scoperta della Luna. Come è nata, di cosa è fatta, quanto è vicina e soprattutto, perché cambia sempre aspetto? Nella prima parte impareremo a conoscere il nostro satellite naturale e poi costruiremo e coloreremo un modellino Terra-Luna. Attenzione: durante il laboratorio i bambini si potrebbero sporcare le mani!
  •  

  • ► ore 21:30 C'è vita nello Spazio? - PRENOTAZIONE durata 40 minuti.
    Luca Tortora
    C'è vita lí fuori, nello spazio? Capiremo insieme quali strumenti ha l'uomo a disposizione per capire se siamo soli nell'Universo.
  •  

AULA A [Primo Piano]

 

  • ► ore 20:30 "Il Sistema Solare" PRENOTAZIONE durata 40 minuti.
    Adriana Postiglione
    La sequenza di lancio è iniziata. I motori scalpitano, il rumore diventa assordante. Il fumo cresce, le vibrazioni si fanno fortissime. Aggrappatevi forte, perché manca poco e lo shuttle si sgancerà dalla sua torre...e inizierà il nostro magnifico viaggio nel Sistema Solare.
  •  

  • ► ore 21:30 "La strana invenzione del Dr Maiman" - PRENOTAZIONE durata 40 minuti.
    Marco Barbieri
    Il laser è una tecnologia molto diffusa, ma cosa rende questa luce cosí utile e particolare? Parliamone insieme per scoprire come sono fatti i laser che usiamo tutti i giorni.
  •  

  • ► ore 22:30 "Esperimenti, idee, scienziati. Come nascono le scoperte della Fisica? - PRENOTAZIONE durata 40 minuti.
    Marco Valli
    Libri, cinema e TV continuano a proporci la figura dello scienziato "pazzo", che guardando il riflesso della luce nel caffè o inciampando sulle scale compie improvvisamente una scoperta importantissima, scrivendo sulla lavagna una formula mai vista prima. Tuttavia, le cose nel mondo della Scienza non vanno (e non sono mai andate) cosí! I traguardi e le teorie della Fisica non sono mai frutto di un lavoro isolato o di qualche fortunata coincidenza. Ripercorriamo assieme alcuni momenti decisivi della storia della Fisica e del progresso scientifico: incontreremo scienziati un po' meno pazzi e solitari, ma non meno coraggiosi e divertenti.
  •  

 

Edizione 2015

L'autovelox per la luce

 

Venerdí 27 febbraio 2015 dalle 18:00 a mezzanotte il Dipartimento di Matematica e Fisica propone una serata dedicata a Giove, all'astronomia e alla luce, la serata è GRATUITA e aperta al pubblico.

 

 

Durante la serata docenti e dottorandi del Dipartimento di Matematica e Fisica e del Dipartimento di Scienze diffonderanno dal vivo le loro conoscenze scientifiche attraverso esperimenti, dimostrazioni scientifiche, spettacoli (previa prenotazione causa posti limitati), conferenze e seminari divulgativi (previa prenotazione causa posti limitati).
info:fisicaorienta@uniroma3.it

 

PROGRAMMA

 

Attività libere

 

GIOVE PARTY: OSSERVAZIONI AL TELESCOPIO
Dalle 18 fino a mezzanotte il giardino del Dipartimento verrà oscurato per l'occasione per consentire a ciascuno di osservare nelle migliori condizioni Giove e gli altri corpi celesti con i telescopi e a occhio nudo.

 

GIOCA CON LA LUCE: L'OTTICA E LE SUE LEGGI
Come viaggia la luce? Come si forma l'arcobaleno? perché il cielo è blu? Durante tutta la serata ci saranno esperimenti per trovare risposte a tantissime domande.

 

VEDO/NON VEDO
Esperimenti e dimostrazioni sull'occhio, la visione...e il 3D.

 

LENTI GRAVITAZIONALI: LA MASSA CHE DEVIA LA LUCE
Previste da Albert Einstein e dalla sua teoria della relatività : oggi gli scienziati le usano per studiare oggetti che sfuggirebbero anche ai più potenti telescopi. Ma come funzionano? E di cosa sono fatte?

 

METEORITI
Da dove arrivato le meteoriti? Come le troviamo? Durante la serata sarà possibile osservare i campioni di meteoriti dell'Università, guardarli al microscopio e toccarli!

 

MISURIAMO LA VELOCITÀ DELLA LUCE
Semplice esperimento per la misura diretta della velocità della luce. L'esperienza consiste nella misura della velocità della luce "a tempo di volo", misurando cioè l'intervallo di tempo necessario, da un impulso laser, a percorre un cammino noto.

 

Attività con prenotazione

 

CROCIERA PLANETARIA
Immaginate di avere a disposizione un'astronave con un pilota privato ed una guida turistica a vostra disposizione e di poter salpare verso stelle e pianeti lontani. Immaginate di poter visitare mondi esotici e sconosciuti e, una volta arrivati a destinazione, di scendere e fare una passeggiata. L'associazione McQuadro vi offre questa possibilità e grazie alla sua astronave virtuale vi trasporterà in un viaggio emozionante attraverso lo spazio ed il tempo, per riscoprire le meraviglie dei pianeti del Sistema Solare.

 

LA LUCE DI GIOVE
Come abbiamo scoperto cos'è quel puntino luminoso che gli uomini hanno visto per anni muoversi lungo la fascia dello Zodiaco dandogli il nome del signore dell'Olimpo? Come facciamo a conoscere molte cose di un pianeta che, quando è più vicino, si trova alla bella distanza di quasi seicento milioni di chilometri? Oltre a rispondere a queste e altre domande vi racconteremo come, nel 1676, il signor Roemer fu il primo a misurare la velocità della luce osservando proprio i satelliti di Giove.

 

I COLORI DELLE METEORITI
Non perdetevi lo spettacolo di vedere le meteoriti con la luce polarizzata! Grazie a questa tecnica si riescono ad osservare strutture bellissime e uniche che le caratterizzano e che ci forniscono preziose informazioni sulla loro provenienza.